Yattaman Cult Collection – Tonzula

Misure profondità 41,5 mm
larghezza 90,5 mm
altezza 90 mm
Peso 69 gr.
Materiale PVC
Uscita 28 Novembre 2016
Prezzo 10,99 €
Produttore  Pea&Promoplast (TO)
Distributore Corriere dello Sport, Tuttosport
Licenziatario Yamato S.r.l. (Tatsunoko)

Affrettati ad acquistarla

  Chi è?

Tonzura  yattaman cult collection
      Tonzula    
Anni 30     Altezza 156 cm   –    Peso   70 Kg 

Tonzula è il componente più anziano e forzuto del Trio Drombo, tenta sempre di risolvere le situazioni con la forza bruta. Anche se non spicca d’intelligenza, non risulta per questo uno sciocco, anzi quando il Trio deve racimolare soldi per la costruzione del robot, con maestria e destrezza e un pizzico di forza, porta a compimento il raggiro nei confronti degli ignari malcapitati. Più che stupido è lento nel capire cosa sta succedendo, e viste le loro rocambolesche e avventure ricche di azione, eccolo impacciato e vittima della situazione.

La corporatura tozza e bassa, non lo rende molto agile. Anche se ha un aspetto burbero, in realtà è molto sensibile, infatti il suo sogno e potersi sposare. E’ il personaggio ideale per andare a chiudere la gamma delle parodie delle personalità rappresentata dal trio.

Quando non indossa la divisa da combattimento, di color viola, porta i capelli con una pronunciata riga a nel mezzo e tanto di gel.

Elemento distintivo è la sua pronunciata dentatura e la barba da carcerato.

Come il suo compagno di avventure Boyaki, anche Tonzula rimane ammaliato dalla bellezza di Miss Dronio e non perde occasione per spiarla quando fa il bagno o quando rimane svestita dopo le esplosioni.

  Prototipazione: dal diario di Francesco




  Armi Stravaganti

Battaglia corpo a corpo
nella lotta non ha rivali ma, purtroppo per lui, il duo Yatta utilizza svariati stratagemmi  che lo mettono sempre al tappeto. Utilizza armi stranissime sempre a tema con l’episodio della puntata. Molto probabilmente le armi sono ideate dal suo amico Boyaki.

Battaglia coi meka
Nei combattimenti funge da pilota ausiliario e spesso sbaglia le manovre dei mezzi meccanici, agevolando la sconfitta.

Fuga finale  per mezzo di un tritandem azionato a pedali con in sui due compari di sventura.

  Fraseologia

Termina spesso le sue frasi con “…demanne!”, tipica espressione dilettale della regione del Kanto.
Sottolinea sempre le frasi degli altri: “Ben detto Miss Dronio!”, “…eh… che bello!”, “giusto!”, “ho paura…”.

Durante le truffe
alla fine a chi non vuole pagare elargisce sempre minacce dirette:
“non si accettano reclami gente!”, “Vi taglio a pezzettini!”

Durante le battaglie
Spesso è lui che nella lite verbale con gli Yattamen passa alle maniere forti, incapace di capire o controbattere alle discussioni: “basta non ne posso più…”, “prendete questo!”

 

  Curiosità

In Italia è stato doppiato da GIORGIO del BENE e in seguito da ALESSIO CIGLIANO, in Giappone TATEKABE KAZUYA